linea alta mini

Beccuti

linea bassa mini

Famiglia decorata con il titolo di

Signori

origine

Piemonte

corona signore

Titolo di Signori, dal latino Dominus; Domnus, Senior; dal francese Monsieur, Sieur, Seigneur; dall’inglese Sir, Monsieur, Signior; dal tedesco Herr, Gebieter; dallo spagnolo Señor; dal portoghese Senhor; dal valacco Don­no; ed infine dal magiaro Ur. Titolo di supremazia. Nei libri sacri Iddio viene chiamato Dominus d’onde gl’italiani hanno fatto Domineddio e i Francesi Domedieu. Parlando di Dio o di Maria Vergine noi di­ciamo Nostro Signore e Nostra Signora. Nel V secolo il titolo di Dominus fu dato ai santi, e il Mabillon parla d’alcuni placiti di Clodoveo III, nei quali San Dionigi vien chiamato Dominus Dionisium; così San Pietro è qualificato Dominus Petrus Apostolus nel Sinodo Romano sotto Simmaco. Ma per venire al periodo modioevale cavalleresco, che è il campo delle nostro ri­cerche, diremo che la voce italiana di Signore derivata dal latino Senior, titolo che i vassalli o i luogotenenti degli antichi conti di Lombardia, essendo chiamati Júniores, solevano dare per rispetto ai loro padroni. Nel medio evo dicevasi Signore il padrone di una signoria, e si dava questo titolo a chiunque possedeva una terra allodiale, o a chi aveva un feudo in giurisdizione di un luogo. Nel XII secolo il titolo di Signore ora molto raro, e per conseguenza molto ragguardevole, ma verso lo scorcio di esso si era reso più comune, specialmente in Lom­bardia, o lo si dava ai Consoli ed Avvocati della Chiesa. Verso la metà del secolo XIII di­venne molto più famigliare, e venne introdotto l’appellativo di Ser o Sere, voce che sembra provenire dall’Orien­te, o da cui fu fatto Messere. Il titolo di Signore o di Monsignore si metteva ora davanti il nome e soprannome ed ora fra l’uno e l’altro; ma nel primo caso era più onorifico. I soli cavalieri prendevano questi due titoli; gli scudieri si accontenta­vano di quello di messere o messire. Il titolo di Signore fu già in tanto onore che serviva qualche volta prova di nobiltà nelle scritture pubbliche. Titoli derivati ed analoghi erano quelli di Sere, Sire, Messere, Monsignore, e i femminili Signora, Donna, Madonna, Dama, Madama. Avanti la rivoluzione il titolo di Signore era dato in Francia ai prin­cipi, ai prelati, ai grandi ufficiali del Regno e agli ufficiali delle corti sovrane estere. Gl’Inglesi danno il titolo di Sir ai soli baronetti ed ai cavalieri, benché per cortesia lo si attribuisca anche ad ogni gentleman. Presentemente la parola Signore denota tanto la persona benestante e facoltosa, quanto quella che gode d’un grado eminente per nascita o per meriti proprii. La corona è molto simile a quella di Barone normale ed anche a quella di Patrizi, da quest’ultima si differenzia per il doppio giro di perle intorno al cerchio, questo tipo di corona è molto conosciuta e utilizzata in Spagna.

linea
Precedente
Successivo

NOBILIUM

La ricerca araldica denominata “Nobilium” si presenta stampata su due preziose carte pergamene vegetali in formato A4, che riportano: una le notizie storiche repertate nei nostri archivi, la descrizione araldica dello stemma ed i titoli e numeri di pagina delle fonti bibliografiche utilizzate al fine della ricerca; l’altra con l’antico stemma a colori della Casata. Le due pergamene sono racchiuse in una elegante cartellina.
EURO 199,00 spedizione compresa

Precedente
Successivo

MONOGRAFIA

La ricerca denominata “Monografia” è un’opera unica e completa, un volume da conservare e tramandare alle generazioni future. Ricerca Storica Araldica Nobiliare della Casata. Accurata descrizione del titolo nobiliare concesso – Accurata e fedele ricostruzione dello stemma a colori Trascrizione delle notizie storiche che hanno dato lustro alla Casata, copia di tutte le fonti bibliografiche utilizzate al fine della ricerca.
EURO 349,00 spedizione compresa

Precedente
Successivo

GRANDE STEMMA

Lo Stemma della Casata in “Grande Formato” (42 X 30 cm.) stampato a colori su una preziosa carta pergamena vegetale. Fedele delineo dell’antico stemma eseguito dai nostri abili miniaturisti, rispettando le ferree regole della disciplina “araldica”. A riprova del bello e del vero, troveremo citato al di sotto del cartiglio che riporta trascritto il cognome, il titolo della fonte bibliografica utilizzata per la ricostruzione dello stemma.
EURO 149,00 spedizione compresa

linea bassa

MODULO ORDINE

linea bassa